Seleziona una pagina

MONTICELLO
LAB

MONTICELLOLAB

SERVIZI

LO STORE

CONTROLLO SACCA

FITTING CLUB E PUTTER MULTIMARCA

LABORATORIO

PRENOTA IL CONTROLLO DELLA TUA SACCA 

LO STORE

Assistenza vedita e post vendita con servizio di personalizzazione

Assistenza pre-vendita.
Consiste in un controllo degli aspetti tecnici analizzati durante la fase del Fitting e nella finalizzazione e personalizzazione delle specificitá dell’attrezzatura fornita al giocatore quali: lunghezza e swing weight del bastone, peso, flessibilità nonché kik-point dello shaft, dimensione e tipologia del grip, tipologia della testa del bastone.


Personalizzazione.
Offriamo la possibilità di personalizzare ulteriormente il prodotto attraverso l’incisione e la verniciatura dello shaft.


Tutto ciò viene integrato con la raccolta di questi dati in un database, che ci permette di conservare le caratteristiche dell’attrezzatura acquistata dai nostri clienti.


Si ha la possibilità di provare l’attrezzatura appena acquistata presso di noi, all’interno dell’area Fitting.


Assistenza post-vendita.
Riguarda qualsiasi tipo di problematica sorta in seguito alla consegna dell’attrezzatura.

CONTROLLO SACCA

Analisi dell’attrezzatura personale del giocatore 

Riguarda l’analisi statica dell’attrezzatura personale del giocatore.

Verifica dello swing weight, flessibilità (frequenza in cpm ), peso, lunghezza dello shaft, lie e loft della testa del bastone, dimensione, forma e peso del grip.

Questa raccolta dati ci permette di costatare le caratteristiche analitiche e l’uniformità dell’attrezzatura presente nella sacca del giocatore.

PERSONALIZZAZIONE

Controllo della frequenza , Swingweight e grippatura.
Per offrire un servizio esclusivo, tutta l’attrezzatura acquistata presso il nostro Centro, viene sottoposta all’interno del laboratorio al controllo della frequenza, al bilanciamento e successiva grippatura
personalizzata.
La frequenza, lo swingweight e il grip definiti, vengono riproposti su tutta l’attrezzatura del giocatore, con l’obiettivo di ottenere lo stesso feeling con tutti i bastoni.

FITTING

Percorso interattivo tra fitter e golfista 

Il club fitting è un processo di analisi dell’attrezzatura del giocatore.

Attraverso questo processo, il fitter è in grado di determinare quali sono le specifiche adatte per set di bastoni, in base alle necessità e peculiarità che contraddistinguono il golfista in questione.

Il fitting, in questi termini, deve essere considerato come un processo di apprendimento per il golfista, il quale ne avrà beneficio in termini di prestazione golfistica.

Il giocatore, grazie ad un’attrezzatura su misura, sarà aiutato nell’esecuzione dello swing e non importa la bravura o meno, il club fitting è ciò che permette al giocatore di esprimere al meglio le sue qualità e di conseguenza di migliorare indipendentemente dal livello.

I 5 FATTORI CHIAVE DEL CLUB FITTING

1. Distanza

2. Precisione

3. Sensazione

4. Traiettoria

5. Consistenza

Questi 5 fattori appena elencati sono condizionati dalle variabili strettamente legate alle caratteristiche del bastone. Per questo motivo il clubfitting è una tappa importante per ogni giocatore di golf, un’attenta analisi delle proprie caratteristiche personali e la possibilità di giocare con un’attrezzatura idonea a sé stessi, avvantaggiano in maniera estremamente rilevante il golfista.

ANALISI DEL GOLFISTA

Il clubfitting si costituisce di due fasi: un’analisi statica del giocatore ed un’analisi dinamica dello swing.

L’analisi statica si compone di: misurazione dell’altezza del polso da terra e misurazione della grandezza della mano.

Per quanto riguarda l’analisi dinamica dello swing, dopo il riscaldamento muscolare del giocatore, si porcede con l’esecuzione di vari olpi per determinare le peculiarità che caratterizzano lo swing in questione.

In questa occasione si rilevano dati importanti per la determinazione della corretta attrezzatura, come per esempio la velocità di swing, l’abilità atletica del giocatore, il punto di velocità nel downswing…

Altri elementi rilevanti da considerare in questa fase del clubfitting sono:

a. Club path

b. Club & Ball data

c. Lunghezza del bastone

d. Test per l’identificazione del lie corretto

e. Scelta dello shaft corretto in base alle necessità e caratteristiche del giocatore.

Tutti questi procedimenti servono per identificare i dati necessari che ci indichino quali siano le caratteristiche del set di bastoni che il giocatore deve avere per esprimere al meglio le sue qualità.

Il golf è uno sport già di per sé complicato e non c’è ragione di renderlo ancora più insidioso praticandolo con le attrezzature sbagliate. Ogni giocatore ha una fisicità e dinamicità diversa e di conseguenza deve avere l’attrezzatura adatta e su misura alle sue esigenze.

LABORATORIO

Area centrale della nostra struttura 

Il laboratorio e’ l area centrale della nostra struttura, qui con l’ esperienza dei club makers e le nostre attrezzature possiamo effettuare:

  • Modifica del lie: riguarda il cambiamento dell’angolazione tra la suola del bastone e il terreno
  • Modifica del loft: riguarda il cambiamento dell’angolazione tra la faccia del bastone e il terreno.
  • Modifica del lie e loft del putter
  • Cambio swingweight: riguarda il cambiamento del bilanciamento del bastone spostando il peso dalla testa al grip o viceversa.
  • Cambio grip: sostituzione del grip del bastone.
  • Modifica della lunghezza del bastone: cambiamo la lunghezza del bastone che può essere accorciato tagliando lo shaft oppure allungato inserendo una prolunga nella parte posteriore (grip).
  • Misurazione della frequenza dello shaft: grazie alla frequency machine possiamo misurare la frequenza dello shaft espressa in cmp (cicli per minuto).
  • Modifica della Frequenza
  • Sostituzione shaft: effettuiamo la sostituzione degli shaft con l’aiuto di un apposito estrattore per non rovinare la testa del bastone o lo stesso shaft.
  • Modifica da taper a parallel delle teste: questo ci permette di montare qualunque shaft abbiamo necessita di giocare.
  • Spinatura degli shaft : riguarda la ricerca della posizione neutra in cui deve lavorare lo shaft
  • Controllo laser : riguarda la verifica dell’ oscillazione corretta dello shaft